Migranti, giovani, precari, ambiente|domenica, maggio 20, 2018
Ti trovi qui: Home » USa

USa

Nessuno parli del Venezuela

Lo scorso 7 aprile, si è tenuto a Roma, nella ormai storica occupazione di via Tor de schiavi 101, a Centocelle, un incontro dal titolo “Todos somos Venezuela”. Il prossimo 20 maggio, infatti, nel Paese latino-americano si terranno le elezioni presidenziali, che potranno sancire la definitiva approvazione popolare delle recenti riforme costituzionali portate avanti dal governo di Nicolas Maduro.Leggi tutto

Afrin non è sola

In questi ultimi giorni per le vie delle città del Rojava siriano centinaia di migliaia di curdi, arabi, armeni e siriani marciano, l'uno accanto all'altro, in difesa dello YPG ...Leggi tutto

Gli USA tratterranno 65 milioni destinati ai rifugiati palestinesi

Lo strano gioco di D.J. Trump in Medioriente e nei delicati processi di pace tra Israele e Palestina ha portato a una rottura degli Accordi di Oslo del 1993 ...Leggi tutto

Immigrazione nello Stato che non prova vergogna

La costruzione del muro tra Messico e Stati Uniti continua ad essere una delle maggiori violazioni dei diritti civili e politica estera aggressiva condotta da questi ultimi.Leggi tutto

È solo moria delle api?

Dal 2007 si verifica in modo rilevante un nuovo grave fenomeno: la moria delle api. Negli Stati Uniti sono state raggiunte perdite per più del 40% degli allevamenti, in ...Leggi tutto

13/02/2015: In nome del Popolo italiano

Il TAR di Palermo ha sostanzialmente annullato l’ormai famosissima “revoca della revoca” del Presidente Crocetta, dichiarando di conseguenza illegittimi i lavori di costruzione del MUOS da essa autorizzati. In ...Leggi tutto

Ma il cielo è sempre più blu?

la Cina è il Paese, dal 2005, ad inquinare più di tutti gli altri e Pechino è prigioniera di una cappa di smog: in qualsiasi orario del giorno, la ...Leggi tutto

N.Y.SCEMI 09.08.14

Ad un anno esatto dalla precedente manifestazione nazionale, i militanti del movimento No Muos, dei partiti e delle sigle vicine alla lotta contro la base statunitense si sono dati ...Leggi tutto

Un colpo di stato nella terra degli uomini liberi

Il 22 Maggio scorso, dopo l'applicazione della legge marziale e la proclamazione del colpo di Stato, l'esercito thailandese è sceso nelle piazze delle maggiori città del Paese, per sopprimere ...Leggi tutto

Davide contro Golia

La vittoria dei sì al referendum di domenica 16 marzo, sancisce ufficialmente la volontà per la penisola sul Mar Nero di entrare a far parte della Federazione Russa, ma ...Leggi tutto