Migranti, giovani, precari, ambiente|venerdì, aprile 3, 2020
Ti trovi qui: Home » Comunicati stampa » Marina di Ragusa militarizzata

    Marina di Ragusa militarizzata 

    Tempo di lettura: 1 minuto

    Ragusa,  30 luglio 2012

     

    “Marina di Ragusa è stata trasformata da Di Pasquale in una zona militare” così esordisce Giovanni Iacono, coordinatore provinciale di Italia dei Valori che prosegue :” da Consigliere Comunale mi occupai spesso, con atti documentali facilmente riscontrabili, di dare una regolamentazione per l’inquinamento acustico a Marina di Ragusa ed abbi anche parecchi incontri con l’allora responsabile tecnico dell’ARPA ma ciò che sta facendo l’Amministrazione Comunale di Ragusa oggi è ben altra cosa. Regolamentazione non deve significare fare fuggire o vanificare gli investimenti degli operatori economici e mettere sotto assedio Marina di Ragusa da parte di un ampio e variegato, in termini di interforze, spiegamento di forze dell’Ordine. Non è giustificato economicamente e democraticamente, ma non è giustificato soprattutto dai fatti noti pubblicamente, il continuo ed incessante controllo, spesso anche da parte di diverse forze di polizia, sugli stessi soggetti ed operatori economici, né può essere un comportamento responsabile quello di un Sindaco che invece di compiere scelte che riescano a coniugare tranquillità e divertimento invita gli operatori “non allineati” a fare le valigie! Anche quest’anno l’Amministrazione Di Pasquale arriva tardi e male  su Marina di Ragusa. Ne è la riprova anche il comunicato del PID che invoca a fine luglio (sottolineiamo fine luglio) un “tavolo tecnico” ignorando che il loro rappresentante in Giunta, da vicesindaco ed assessore allo sviluppo tecnico avrebbe dovuto pensarci molto ma molto tempo prima a pianificare la stagione estiva !

     

     

    Ufficio stampa IdV

    Aggiungi commento