Migranti, giovani, precari, ambiente|sabato, Dicembre 5, 2020
Ti trovi qui: Home » Comunicati stampa » Il PD incontra i residenti delle contrade

    Il PD incontra i residenti delle contrade 

    Tempo di lettura: 2 minuti 

    IL PD INCONTRA I RESIDENTI DELLE CONTRADE

     

    A Pizzillo situazione critica, la zona si è trasformata in una discarica a cielo aperto

    Proseguono gli incontri del Partito Democratico con i residenti delle contrade e dei quartieri più disagiati. Incontri che fanno emergere come alcune zone di Ragusa risultino essere completamente abbandonate dall’attuale Amministrazione comunale. E infatti si tratta di aree in cui si registrano gli stessi disagi e disservizi. Lo scorso fine settimana, il Pd ha animato il secondo incontro del genere, questa volta con i residenti di contrada Pizzillo. Numerosi i cittadini intervenuti alla presenza del segretario Giuseppe Calabrese, del consigliere Gianni Lauretta, dei componenti della segreteria Nanny Frasca, Giancarla La Cognata e Alessandra Sgarlata, del reggente dei Giovani democratici, Gabriele Licitra, del delegato per le contrade Massimiliano Iurato e dei dirigenti del Pd, Sebastiano Lupo e Stefania Accetta.

    Nel corso dell’incontro, i cittadini hanno rappresentato numerosi problemi, alcuni come conseguenza della mancanza assoluta di un progetto strutturale oltre che dell’attenzione dell’Amministrazione comunale riguardo alle più elementari opere di urbanizzazione, come la fornitura dell’acqua e la fognatura, altri come conseguenza anche delle minime attenzioni quotidiane legate alla pulizia, assolutamente inesistente, delle strade, con le erbacce che nascono spontaneamente lungo i cigli stradali e che rendono impossibile la visibilità in prossimità di incroci, o come la mancata sorveglianza della zona che fa sì che la stessa sia utilizzata come discarica di inerti, di elettrodomestici e di tutti gli altri oggetti che i cittadini di ogni zona della città scaricano in questa contrada vicina sia a Ragusa, sia a Marina di Ragusa. Ed infine sono stati sollevati problemi legati all’illuminazione pubblica, in alcuni casi inesistente, in altri casi appena sufficiente (con gli ultimi pali installati al tempo dell’Amministrazione comunale di centrosinistra) e in altri casi ancora con l’illuminazione che diventa pericolosa perché realizzata con pali vecchi e non più sicuri per chi vi passa sotto.

    Come già sottolineato nel precedente incontro, l’attività del Partito Democratico, che di sicuro consisterà nell’attivazione immediata di sollecitazioni agli uffici competenti per quanto riguarda la pulizia dal pattume e dalle erbacce e la messa in sicurezza per i pali della luce non stabili, sarà affiancata anche e soprattutto da un’attività a lunga durata riguardo la individuazione di soluzioni comuni, concernenti l’attivazione delle opere di urbanizzazione per le contrade, utili e celeri per garantire i cittadini e metterli tutti sullo stesso piano, offrendo loro pari opportunità e servizi.

    Come segreteria del Pd, c’è già un’idea chiara per risolvere il problema della mancata fornitura di acqua comunale e passo dopo passo, insieme con i residenti, cercheremo di concretizzarla al più presto e nel miglior modo possibile, in modo da venire incontro alle loro esigenze. Come partito di governo ci prepariamo a dare alla città un’amministrazione che ascolti i problemi dei cittadini, che li incontri sempre e non solo nel periodo elettorale, che cerchi di fornire loro dei servizi in ogni momento dell’anno e dell’attività amministrativa, sempre seguendo il nostro modo di fare politica utile alla collettività e alle future generazioni e non utile al singolo che sia il politico di turno e la sua carriera personale o l’“amico” di quel politico che ottiene i servizi in ragione della sua appartenenza politica. Per qualcuno di sicuro questo metodo è più appagante nell’immediato del ritorno elettorale, ma il nostro interesse, come detto, è vedere crescere e vivere meglio la nostra collettività, anche quella che non sta in “centro” (che comunque ha altri problemi) e che vive nelle contrade.

     La segreteria cittadina del PD

    3 luglio 2012

    About the author: attilio occhipinti

    Nato a Ragusa nel 1989, sono laureto in Filosofia presso la Facoltà degli studi di Catania e in Comunicazione e Cultura dei Media all'Università degli studi di Torino. Dall’aprile 2011 scrivo su Generazione Zero, all’interno del quale ho ricoperto la carica di direttore editoriale dall'agosto 2013 fino a settembre 2014. Per circa un anno sono stato il responsabile delle risorse umane, ruolo che mi ha permesso di coordinare i rapporti tra gli autori e i collaboratori. Mi sono occupato di diversi temi curato nei miei articoli, dall'ambiente, alla politica, passando per i tanti problemi che affliggono gli studenti, i precari e gli immigrati. I miei articoli sono apparsi su I Siciliani giovani, rivista mensile di antimafia, mentre in passato ho collaborato con il mensile d’inchiesta Il Clandestino con permesso di soggiorno. Dal 2016 coordino le attività di ufficio stampa dell'Associazione Generazione Zero.

    Aggiungi commento