Migranti, giovani, precari, ambiente|domenica, Marzo 7, 2021
Ti trovi qui: Home » Ambiente » SISTEMA SATELLITARE MILITARE MUOS di Niscemi: OMISSIONI E GRANDI BUGIE. NON CI LASCEREMO INGANNARE.

    SISTEMA SATELLITARE MILITARE MUOS di Niscemi: OMISSIONI E GRANDI BUGIE. NON CI LASCEREMO INGANNARE. 

    Tempo di lettura: 2 minutiModica (Ragusa), 21-04-2012. Ne eravamo convinti e oggi ne abbiamo conferma. Ad oggi nessun organismo tecnico o istituzionale è in grado di dare garanzie sui rischi potenziali sulla salute e sull’ecosistema che potrebbero essere provocati dal sistema satellitare militare MUOS di Niscemi. In questi giorni il Presidente della Provincia Regionale di Ragusa e gli assessori competenti non sono stati in grado di fornire risposte certe alle domande poste, tramite un’interrogazione, dal consigliere provinciale Iacono. Abbiamo appreso infatti che la Giunta provinciale di Ragusa non ha ad oggi nessun materiale cartaceo né informazioni formali fornite dalla Regione o dal Governo Nazionale in grado di fugare ogni dubbio sui rischi del MUOS sulla salute e sull’ interferenza col futuro Aeroporto di Comiso. Gli effetti dei potenti campi elettromagnetici creati dal MUOS sarebbero valutabili e misurabili, secondo la Provincia Regionale di Ragusa, solamente dopo la costruzione del MUOS!! A questo punto non sappiamo quali informazioni certe potrà fornirci l’ARPA durante l’incontro del 27 Aprile con il coordinamento dei Sindaci della provincia iblea.
    I comitati No Muos devono essere presenti all’incontro e vigilare con estrema attenzione. Pretendiamo chiarezza sull’inquinamento elettromagnetico che potrebbe essere creato dal MUOS. Non accetteremo ipotesi prive di fondamento né rassicurazioni sulla parola. Se oggi gli effetti del MUOS non sono chiaramente prevedibili occorre bloccare subito i lavori in maniera cautelativa e precauzionale. Senza se e senza ma. Ci colpisce negativamente l’assordante silenzio dei deputati regionali e nazionali di centrodestra e di centrosinistra su questa pericolosa vicenda e chiediamo al Sindaco di Modica e al Presidente del Consiglio Comunale di Modica di agire ed alzare la voce nei confronti del Presidente della Regione e del Ministro dell’Ambiente e della Difesa. Noi continuiamo in modo pacifico e nonviolento la nostra battaglia di civiltà contro il MUOS: ieri sera coi nostri banchetti informativi e di raccolta firma siamo stati in via Grimaldi e domenica mattina saremo presenti a Piazza Monumento a Modica Bassa.

    COMITATO DI BASE NO MUOS di MODICA
    nomuos@gmail.com
    beni.comuni@virgilio.it

    Aggiungi commento