Migranti, giovani, precari, ambiente|martedì, Settembre 22, 2020
Ti trovi qui: Home » Cultura e creatività » LiberaFesta dal 29 agosto al 1 settembre: Scordia riparte da qui.

    LiberaFesta dal 29 agosto al 1 settembre: Scordia riparte da qui. 

    Tempo di lettura: 3 minuti

    LiberaFesta arriva a Scordia (CT) come un fulmine a ciel sereno. Arriva come uno di quegli acquazzoni che ad agosto sembrano salutare l’estate ormai in dirittura d’arrivo. Un’estate, quella scordiense, mai così vuota e silenziosa.
    LiberaFesta è l’occasione per scuotere un ambiente abituato sicuramente ad altri standard. E’ l’opportunità di ritornare ad organizzare un evento di una certa qualità, in un progetto che mira analogamente alla rivalutazione di alcuni spazi pubblici che diventeranno, per l’occasione, scenografia di importanti esibizioni musicali e di dibattiti sul futuro della Sinistra. Assemblee e dibattiti, in cui si avrà l’occasione di parlare di lavoro, di diritti, di antimafia, di lotte e del nostro modo di relazionarci con le istituzioni per costruire proposte e 10150627_423287561146011_3109050334487214796_nconfrontare le esperienze nei territori. Verranno organizzati dei dibattiti nei pomeriggi di LiberaFesta, dalle 18:30 in poi, e vedranno protagonisti figure di spicco del palcoscenico politico nazionale, regionale e locale: dal Sindaco di Palagonia, Valerio Marletta, al Francesco Di Biasi segretario Prc di Palagonia, passando per Rosi Scollo, della Fiom; da Paolo Ferrero, Segretario nazionale del Prc,  fino a Montalto, Segretario provinciale provinciale del Prc; il Sindaco di Messina Accorinti e Gino Sturniolo, consigliere di Messina, Alessia Piccione, consigliere di Francofonte, il consigliere di Scordia Bene Comune, Guido Rizzo, Goffredo D’Antona, rappresentante della Lista L’altra Europa con Tsipras e Matteo Iannitti, coordinatore provinciale dei Giovani Comunisti.
    Le serate saranno dedicate principalmente ad esibizioni musicali e teatrali. Venerdi 29 si esibiranno Simona Sciacca e Alessandro Chimenti, in questo momento in tournèè con Alessandro Mannarino e, come artisti di punta della serata, i Percussonici, presenti nonostante il Carapace Tour e gli appuntamenti estivi in giro per l’Europa. Ci sarà, sempre il 29 Agosto, un contest di Street Art per far esprimere una nuova cultura artistica diffusa anche nel nostro Paese.
    Per il 30 agosto, invece, si esibiranno gruppi siculi che verranno premiati da una giuria selezionata, con in palio la registrazione di un singolo offerto da Sonoria Rec di Vincenzo Cavalli. Nella due giorni della LiberaFesta ci saranno stand informativi, apericena ed artigianato sociale, mostre di pittura e foto, il tutto per far rivivere alla nostra comunità quei momenti ancora indimenticabili in cui il nostro Paese offriva una valida alternativa per liberare passione e voglia di confrontarsi.
    Il 31 agosto e l’1 settembre, invece, due giorni di teatro al Chiostro di Sant’Antonio del Convento, Piazza San Francesco: il 31 agosto, lo spettacolo, tratto dagli scritti di Salvo Basso, “A facci è sempre a stissa”, a cura di Alfio Sesto, voce narrante di Gabriele Gambera, accompagnamento musicale di Pietro Calvagna, tecnico audio-luci Alessandro Di Stefano. L’1 Settembre va in scena Sebastiano Ministeri in  “A mia chi mi cuntati iù ‘u poeta fazzu”, con accompagnamento musicale di Salvatore Cavalli, per rivivere Ignazio Buttitta ed esperienze di vita e di lotta.
    Completamente autofinanziato, l’evento vede come organizzatori Scordia Bene Comune e il Partito della Rifondazione Comunista che, grazie all’aiuto degli sponsor di alcuni commercianti scordiensi, sono riusciti ad organizzare un momento unico nella Sicilia orientale.
    LiberaFesta rappresenta il frutto del sudore di chi non ha mai smesso di voler riportare Scordia ai suoi antichi albori, di chi ha sempre voluto ridonarle quel ruolo culturale di spicco da sempre riconosciuto in un territorio che, culturalmente e non, negli ultimi anni sta toccando i suoi minimi storici.

    Dario Gambera

    5 Risposte a LiberaFesta dal 29 agosto al 1 settembre: Scordia riparte da qui.

    Reply to http://www./