Migranti, giovani, precari, ambiente|lunedì, Novembre 23, 2020
Ti trovi qui: Home » Comunicati stampa » Caffè Letterario Quasimodo, il 1° febbraio si presenta “Iris” di Daniela Fava

    Caffè Letterario Quasimodo, il 1° febbraio si presenta “Iris” di Daniela Fava 

    Tempo di lettura: 2 minutiSabato 1° febbraio alle ore 17.30 nei locali della Sciabica (piazza 2 ottobre), nell’ambito degli appuntamenti ispicesi del Caffè Letterario “S. Quasimodo” di Modica, sarà presentato “Iris” il nuovo romanzo di Daniela Fava, pubblicato da Giambra editori di Terme Vigliatore (ME).

    L’evento è realizzato con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di Ispica.

    Il pomeriggio culturale si aprirà con i saluti del sindaco di Ispica Piero Rustico e del presidente del Caffè Letterario Domenico Pisana e proseguirà con l’intervento del giornalista Giovanni Criscione e le conclusioni dell’autrice. Modererà Cristina Scucces del Caffè Letterario “Quasimodo”. Le relazioni saranno intervallate dalla lettura di alcuni brani del romanzo da parte delle attrici Stella Spinello e Meluccia Fronterè della Compagnia del “Nuovo Teatro Popolare” di Ispica e dalle musiche di Salvatore e Daniele Lorefice (violino e violoncello).

    “Iris” si è classificato secondo al Concorso letterario internazionale “Il Convivio” a Giardini Naxos (ME) e terzo al Concorso letterario internazionale a Martinsicuro (TE) ed è finalista in altri concorsi letterari. È un romanzo ambientato nei nostri giorni tra la Sicilia e Venezia, anche se non mancano “incursioni” nel tempo e in altri luoghi dentro e fuori l’Italia. La protagonista, Bianca, è una giovane insegnante di letteratura francese che vive e lavora in un paesino ai piedi dell’Etna. Un sogno ricorrente la accompagna fin da bambina: una donna, bella e diafana, dagli occhi tristi, con un iris bianco in mano. Dietro quelle apparizioni si cela un crimine orribile commesso settanta anni prima e frettolosamente archiviato. La protagonista farà luce sull’accaduto, grazie al racconto reso quasi in punto di morte da un’anziana testimone dei fatti e soprattutto ai messaggi che la misteriosa dama con l’iris le invia da una “dimensione parallela” durante sogni, visioni e stati di trance. L’autrice tesse una trama avvincente e intrigante, ricca di rimandi, coincidenze e simbolismi in cui ogni dettaglio, anche quello in apparenza più insignificante, acquista un preciso significato nello sviluppo della vicenda.

    Daniela Fava è nata a Torino, ma vive ad Ispica. Docente di Materie Letterarie, ha pubblicato i romanzi “Storia di un amore infelice” (2003), “Le Radici dell’Amore” (2006), “Con l’inferno nel cuore” (2010), “Oltre i limiti della ragione. Una storia tra Amore, Teatro e Follia” (2012). È autrice, inoltre, di alcune opere teatrali pubblicate in un volumetto dal titolo “In Scena” e saggi letterari apparsi su riviste specializzate.

    Aggiungi commento