Migranti, giovani, precari, ambiente|giovedì, giugno 20, 2019
Ti trovi qui: Home » Comunicati stampa » Lettera aperta dell’IdV di Modica al nuovo sindaco

    Lettera aperta dell’IdV di Modica al nuovo sindaco 

    Tempo di lettura: 2 minuti

    LETTERA APERTA AL NEO ELETTO SINDACO DELLA CITTA’ DI MODICA IGNAZIO ABBATE

    Egregio sig. Sindaco, lei non è il Sindaco che io avrei voluto per la città di Modica per almeno due motivi, uno dei quali attiene proprio alla differenza di PROGRAMMA ELETTORALE che Ella ha appena abbozzato e indicato genericamente, al contrario di altri che lo hanno ben dettagliato in ogni aspetto delle esigenze primarie ed inderogabili della città: VIABILITA’, VERDE PUBBLICO, DIRITTO ALLO STUDIO, SERVIZI SOCIALI, SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO, per citarne alcuni legati alla quotidianità e quindi di immediata attenzione della NUOVA AMMINISTRAZIONE, ma anche la RACCOLTA DIFFERENZIATA con LE ISOLE ECOLOGICHE, la RIQUALIFICAZIONE DEL TERRITORIO, senza pensare a cementificazione selvaggia, pseudo qualificante, bensì a risorse da mettere a disposizione dei proprietari di case nei quartieri storici di Cartellone, Catena, S. Andrea, S. Paolo, Modica Alta, Costa che, in uno con provvedimenti amministrativi, consentano veramente la riqualificazione del territorio e non L’ABBANDONO SISTEMATICO a cui abbiamo assistito da decenni a questa parte.
    Naturalmente vanno aggiunte tutte le tematiche legate allo SVILUPPO ECONOMICO che dovranno finalmente ridare ossigeno non solo all’Ente Comune, ma anche e soprattutto a tutte le piccole e medie imprese agricole, edili, turistiche,  nonché agli artigiani modicani che vivono al limite del collasso economico.
    Lei sig. Sindaco, appena dopo la certezza dell’avvenuta elezione e dei comprensibili e legittimi festeggiamenti, ha dichiarato di essere il SINDACO DI TUTTA LA CITTA’; orbene spero vivamente che non sia il solito luogo comune e che lo dica anche con i fatti che, se permette, passano per le tematiche che ho appena abbozzato, insieme a tante altre presenti in una città complessa qual è MODICA.
    L’ITALIA DEI VALORI è pronta ad offrire la massima collaborazione ed appoggio per quanto riguarda i punti su esposti nel caso di piena condivisibilità con la NUOVA AMMINISTRAZIONE che Lei ha indicato e che si appresta a varare, ma è pronta nel contempo ad una strenua opposizione in caso di poca attenzione  rivolta al perseguimento del BENE COMUNE.
    Spero vivamente che Lei si mostri veramente il SINDACO DI TUTTA LA CITTA’, E ANCHE IL MIO SINDACO.
    Il mio più sincero AUGURIO di BUON LAVORO e che i prossimi 5 anni siano forieri di un sensibile SVILUPPO ECONOMICO nonché delle molteplici migliorìe che ciascun modicano si aspetta per la vivibilità della città.

    Ignazio Giunta

    Referente cittadino IDV

    Modica

    About the author: attilio occhipinti

    Nato a Ragusa nel 1989, sono laureto in Filosofia presso la Facoltà degli studi di Catania e in Comunicazione e Cultura dei Media all'Università degli studi di Torino. Dall’aprile 2011 scrivo su Generazione Zero, all’interno del quale ho ricoperto la carica di direttore editoriale dall'agosto 2013 fino a settembre 2014. Per circa un anno sono stato il responsabile delle risorse umane, ruolo che mi ha permesso di coordinare i rapporti tra gli autori e i collaboratori. Mi sono occupato di diversi temi curato nei miei articoli, dall'ambiente, alla politica, passando per i tanti problemi che affliggono gli studenti, i precari e gli immigrati. I miei articoli sono apparsi su I Siciliani giovani, rivista mensile di antimafia, mentre in passato ho collaborato con il mensile d’inchiesta Il Clandestino con permesso di soggiorno. Dal 2016 coordino le attività di ufficio stampa dell'Associazione Generazione Zero.

    Aggiungi commento