Migranti, giovani, precari, ambiente|mercoledì, giugno 19, 2019
Ti trovi qui: Home » Comunicati stampa » SOSPESI TAGLI TRENITALIA IN SICILIA. RETE DEGLI STUDENTI MEDI: “PRIMA GRANDE VITTORIA DEGLI STUDENTI. ORA VIGILEREMO”

    SOSPESI TAGLI TRENITALIA IN SICILIA. RETE DEGLI STUDENTI MEDI: “PRIMA GRANDE VITTORIA DEGLI STUDENTI. ORA VIGILEREMO” 

    Tempo di lettura: 1 minuto

    Abbiamo appreso mezzo stampa la notizia della sospensione della presunta riduzione, a partire dal 10 Marzo, dei servizi di Trenitalia in Sicilia.

     

    “Siamo felici di apprendere dall’Assessore Bartolotta che non ci sarà più nessuna soppressione dei treni per i pendolari”. Lo dichiara Leandro Bianco, Portavoce della Rete degli Studenti Medi Sicilia.

     

    Aggiunge Bianco: “E’ una storica vittoria degli studenti siciliani che hanno fatto sentire la loro voce e hanno contrastato una decisione completamente miope che avrebbe leso il loro diritto allo studio”.  

     

    “Non potevamo permettere” – continua Bianco – “che il sistema di trasporto pubblico e il diritto alla mobilità degli studenti fossero trucidati anche da questo governo regionale sulla scia di quelli precedenti continuando a colpire gli studenti, che sono una delle fasce più deboli della nostra società, soprattutto nella nostra regione dove il diritto allo studio non viene garantito a tutti, dove non esiste un vero e proprio sistema di welfare studentesco e dove gli studenti vengono privati di qualsiasi servizio a cui hanno diritto“. 

     

    Come sindacato studentesco” – conclude dicendo – “siamo soddisfatti del risultato ottenuto ma non ci fermiamo qui. Gli interventi preventivi dell’Assessore e del Ministro sono positivi ma non rassicuranti. Siamo stati invitati a partecipare ad una seduta della Commissione Ambiente e Territorio all’Ars che si terrà questa settimana appositamente per affrontare la questione in presenza dei vertici di Trenitalia e dell’Assessore Bartolotta. In Commissione porteremo le nostre istanze e chiederemo rassicurazioni per il futuro.  In ogni caso fino a quando non verrà sottoscritto il contratto di servizio con Trenitalia ci sarà sempre il rischio che questi tagli possano essere attuati in un secondo momento. Vigileremo attentamente perché questo rischio possa essere scongiurato definitivamente”.

    Aggiungi commento