Migranti, giovani, precari, ambiente|martedì, agosto 20, 2019
Ti trovi qui: Home » Comunicati stampa » OCCUPAZIONE LICEO “S. CANNIZZARO”

    OCCUPAZIONE LICEO “S. CANNIZZARO” 

    Tempo di lettura: 1 minuto

    Giorno 5 dicembre 2012. Ore 11.30. Convocati gli studenti per un’assemblea d’istituto straordinaria, all’unanimità si decide di occupare i locali del liceo scientifico e classico “Cannizaro” di Vittoria. Dopo un breve dialogo tra i rappresentanti d’istituto e i membri della DIGOS, gli studenti si sono riuniti ed organizzati per sviluppare i temi della protesta.
    Quello che vogliamo esprimere con questo forte atto è il nostro assoluto dissenso verso i tagli lineari da un miliardo e mezzo di euro alla scuola e all’istruzione. Manifestiamo per difendere il nostro diritto allo studio, contro la dilagante disoccupazione giovanile, contro il finanziamento alle scuole private a discapito di quelle pubbliche.
    Occupiamo con l’intento di creare coscienza critica all’interno della nostra scuola, nella speranza che il nostro gesto non passi inosservato, così come non sono passate inosservate le manifestazioni studentesche che hanno permesso l’abolizione della legge ApreaII.
    Ci rendiamo conto della necessità di effettuare dei tagli in un periodo di forte crisi come quello che stiamo vivendo, ma premiamo affinché questi siano distribuiti più equamente e affinché vengano destinati dei fondi al miglioramento delle strutture e dell’insegnamento.
    Con tutto questo vogliamo dimostrare di non essere disinteressati a  ciò che accade al di fuori delle mura scolastiche che sembra non toccarci direttamente ma che, in realtà, riguarda il futuro di ognuno di noi. Perché la qualità dello studio oggi è alla base di ciò che diventeremo domani.

    Aggiungi commento