Migranti, giovani, precari, ambiente|sabato, Dicembre 5, 2020
Ti trovi qui: Home » News » Il nuovo candidato alla presidenza della Regione?

    Il nuovo candidato alla presidenza della Regione? 

    Tempo di lettura: 2 minuti

    Arriva Dipasquale

    Nello Dipasquale

    C’è fermento nella città di Ragusa in queste settimane, come d’altronde in tutta la Sicilia. Il capoluogo ibleo ha registrato temperature molto alte questa estate e il caldo non ha risparmiato niente e nessuno, mentre in spiaggia, nei bar, tra aria condizionata e granite, correvano certe e strane voci. Argomento? La politica.
    Le dimissioni di Raffaele Lombardo, ormai ex governatore della regione Sicilia, hanno messo in moto quella macchina elettorale che da qualche anno a questa parte ha segnato con una forte dose d’instabilità la storia politica di questo territorio. La Sicilia si deve preparare ad accogliere un nuovo governatore e ora più che mai è il tempo di stringere alleanze, di scendere in campo ben schierati mentre tra poco toccherà agli enormi manifesti con tanto di slogan e promesse. Non dimentichiamoci che tra circa due mesi bisogna andare a votare, quindi basta scherzare. Ed è a questo punto che il sindaco di Ragusa Nello Dipasquale, eletto quindici mesi fa dai suoi concittadini, ha deciso di mettersi in gioco e di giocare la sua partita. In verità la notizia era già nell’aria da un po’, ma le voci nei bar, le informazioni sul web, i sorrisi o i dispiaceri trovano adesso una definitiva conferma. Bisognerà attendere lunedì ventisette agosto per le dimissioni. Gareggerà da solo, candidato del “Movimento per la Gente – Sicilia e Territorio”? Sarà un alleato di Rosario Crocetta?
    I dubbi sul tipo di candidatura saranno risolutivamente sciolti, dopo qualche giorno dall’annuncio delle dimissioni, in un rinomato locale ragusano e sapremo se Dipasquale sarà il nuovo candidato alla presidenza della regione Sicilia.

    Successione e rivalità

    Comune di Ragusa

    Questa mossa da parte di Dipasquale avrà delle conseguenze a Ragusa. Sarà necessario eleggere un nuovo sindaco la prossima primavera. Nel centrodestra la corsa alla poltrona di primo cittadino vede coinvolte diverse personalità di spicco della giunta comunale e del panorama provinciale: Ciccio Barone (assessore allo Spettacolo e Politiche giovanili), Giovanni Cosentini (vicesindaco), Salvo Mallia (ex assessore Provinciale al Territorio), Giovanni Occhipinti. Sarà una vera e propria battaglia? A proposito di battaglia, a dover di cronaca, da ricordare quanto accaduto nell’estate del 2010: Ciccio Barone aggredito da un fedele di Cosentini, tale Angelo La Porta, a Marina di Ragusa durante una cerimonia inaugurale (articolo pubblicato su Ragusanews il 18 luglio 2010). Un episodio che preannuncia i toni del prossimo scontro elettorale a destra?
    Nel centrosinistra sembra essere giunta l’ora di Peppe Calabrese, consigliere comunale del Pd e considerato il più “adeguato” tra gli avversari politici di Dipasquale. Un’estate davvero calda quella ragusana.

    Attilio Occhipinti

    About the author: attilio occhipinti

    Nato a Ragusa nel 1989, sono laureto in Filosofia presso la Facoltà degli studi di Catania e in Comunicazione e Cultura dei Media all'Università degli studi di Torino. Dall’aprile 2011 scrivo su Generazione Zero, all’interno del quale ho ricoperto la carica di direttore editoriale dall'agosto 2013 fino a settembre 2014. Per circa un anno sono stato il responsabile delle risorse umane, ruolo che mi ha permesso di coordinare i rapporti tra gli autori e i collaboratori. Mi sono occupato di diversi temi curato nei miei articoli, dall'ambiente, alla politica, passando per i tanti problemi che affliggono gli studenti, i precari e gli immigrati. I miei articoli sono apparsi su I Siciliani giovani, rivista mensile di antimafia, mentre in passato ho collaborato con il mensile d’inchiesta Il Clandestino con permesso di soggiorno. Dal 2016 coordino le attività di ufficio stampa dell'Associazione Generazione Zero.

    Aggiungi commento