Migranti, giovani, precari, ambiente|giovedì, agosto 22, 2019
Ti trovi qui: Home » Dal Territorio » Catania » Arriva l’estate e il Comune pubblica ordinanze di prevenzione già scadute

    Arriva l’estate e il Comune pubblica ordinanze di prevenzione già scadute 

    Tempo di lettura: 1 minuto

    Altro che efficienza amministrativa. Aci Sant’Antonio è un comune di 18mila abitanti alle pendici dell’Etna nella provincia di Catania. Come ogni anno, il comune per legge, deve emanare per mano del Sindaco, un’ordinanza con la quale obbliga i proprietari di terreni ad eliminare le sterpaglie, per evitare così il rischio di incendi.

    Quest’anno però la giunta Cutuli, al suo quarto anno di mandato, decide che l’ordinanza sia pubblicata il 15 giugno. Giorno in cui, si legge dall’ordinanza sindacale “Tutti i proprietari, possessori e conduttori di fondi ricadenti nel comune di Aci Sant’Antonio entro il 15 giugno 2012, devono eliminare le sterpaglie…”.

    Un’ordinanza già scaduta e quindi di dubbia legittimità. Ma per chi il 15 giugno non avesse ancora adempiuto le multe vanno da 516, 00 € a 10329,00 €. 

    Poca efficienza amministrativa o voglia pretestuosa di elargire multe?

    Rimane il fatto che l’ordinanza in questione dovrebbe prevenire, ma se si pubblica già scaduta la prevenzione finisce nel calderone delle solite cose fatte “all’italiana”.

    Fate il vostro clic.

    Di Vincenzo Barbagallo

    Leggi il resto: http://www.linkiesta.it/blogs/penso-dunque-clicco/arriva-l-estate-e-il-comune-pubblica-ordinanze-di-prevenzione-gia-scadute#ixzz1zNs8tVEi

    About the author: attilio occhipinti

    Nato a Ragusa nel 1989, sono laureto in Filosofia presso la Facoltà degli studi di Catania e in Comunicazione e Cultura dei Media all'Università degli studi di Torino. Dall’aprile 2011 scrivo su Generazione Zero, all’interno del quale ho ricoperto la carica di direttore editoriale dall'agosto 2013 fino a settembre 2014. Per circa un anno sono stato il responsabile delle risorse umane, ruolo che mi ha permesso di coordinare i rapporti tra gli autori e i collaboratori. Mi sono occupato di diversi temi curato nei miei articoli, dall'ambiente, alla politica, passando per i tanti problemi che affliggono gli studenti, i precari e gli immigrati. I miei articoli sono apparsi su I Siciliani giovani, rivista mensile di antimafia, mentre in passato ho collaborato con il mensile d’inchiesta Il Clandestino con permesso di soggiorno. Dal 2016 coordino le attività di ufficio stampa dell'Associazione Generazione Zero.

    Aggiungi commento