Migranti, giovani, precari, ambiente|giovedì, giugno 20, 2019
Ti trovi qui: Home » Comunicati stampa » IdV Modica. I pendolari a rischio

    IdV Modica. I pendolari a rischio 

    Tempo di lettura: 2 minuti

    Quando la “POLITICA” è lungamente assente per quanto riguarda tematiche specifiche sul territorio, alla fine si determinano, in maniera naturale, le condizioni negative che penalizzano la comunità.

    Senza voler addebitare responsabilità a tutte le amministrazioni che si sono susseguite a Modica, ci preme far presente le innumerevoli volte che ci siamo rivolti all’Amministrazione Buscema per mettere mano ad un piano di VIABILITA’ che possa dare risposte congrue alla città.

    Piano di VIABILITA’ che non può comprendere solamente le strade e le direttrici di marcia, ma deve inglobare anche parcheggi, servizio di trasporto pubblico e/o bus navetta.

    Tutto questo avrebbe potuto determinare nel tempo un potenziamento dell’uso dei servizi pubblici da parte dell’utenza e avrebbe potuto orientare l’AST per un mantenimento dei servizi di trasporto pubblico se non, addirittura, un potenziamento rispetto alle naturali esigenze che si sarebbero determinate, mentre invece c’è stato un calo in verticale dell’uso dei trasporti pubblici tale da richiedere la diminuzione del 30% (inizialmente si parlava del 20%)  dei servizi urbani e la conseguente diminuzione delle corse extraurbane.

    E’ chiaro che questo ragionamento esula da eventuali politiche aziendali autonome dell’AST, ma è anche vero che se l’Amministrazione avesse fatto i dovuti passi sicuramente la situazione odierna mostrerebbe un panorama diverso, anche in ordine al servizio destinato a garantire il DIRITTO ALLO STUDIO a tanti studenti pendolari che vedono vacillare pericolosamente le loro opportunità di raggiungere agilmente le sedi di studio.

    Si aggiungono disagi ad altri disagi e l’Amministrazione cerca di correre ai ripari, ma tutti sappiamo come alla fine tutto si ripercuoterà sulla pelle dei nostri studenti, che saranno costretti a vivere ulteriori disagi, e, magari, saranno costretti alle solite manifestazioni di protesta …. Tanto paga pantalone!

    Alla faccia del DIRITTO ALLO STUDIO, e, soprattutto, alla faccia della qualità dello studio che ultimamente viene sempre meno, ma non certo ad opera degli studenti, bensì a causa dell’incuria di chi è preposto alla sua promozione e salvaguardia.

     

    Ignazio Giunta

    Referente cittadino IdV

    Modica

     

    Modica 26 giugno 2012

    Aggiungi commento