Migranti, giovani, precari, ambiente|martedì, agosto 4, 2020
Ti trovi qui: Home » Comunicati stampa » 10 maggio giornata della precarietà. Parla Pietro Aprile

    10 maggio giornata della precarietà. Parla Pietro Aprile 

    Tempo di lettura: 2 minuti

    10 Maggio Giornata Nazionale contro la precarieta , questo

    appuntamento vuole essere un momento di riflessione su quello che sta

    avvenendo ma sopratutto su quello che nel corso degli anni è avvenuto
    .
    Abbiamo è continuiamo ad assistere ad una vera e propia distruzione

    della scuola pubblica iniziata con il governo precedente ma continuata

    con questo esecutivo.Il Governo Monti per alcuni doveva essere la

    svolta invece si sta dimostrando un un bluff dimostrando la volonta’
    di
    continuare il progetto disastroso della Gelmini. Contro l’insieme
    di
    queste manovre i Movimenti appoggiati quasi sempre dalla Cgil si
    sono
    opposti con ogni mezzo alle scelte sciagurate dei Ministri
    Gelmini
    prima Profumo adesso organizzando iniziative di lotta su tutto
    il
    territorio .Il mio invito e rivolto a tutti coloro che insieme al

    Sindacato vogliono contrastare con ogni mezzo la situazione dilagante

    di un incertezza diffusa , gridando a gran voce MAI PIU’ PRECARI ! ! !

    Chiediamo alla Cgil ancora uno sforzo affinche’ si faccia carico del

    disaggio che i precari devono subire , essendo la Cgil l’unica vera

    forza opposizione sindacale che ha sempre dimostrato grande coerenza

    contrastando qualsiasi provvedimento discriminatorio ricoprendo un

    ruolo di garante a tutela dei lavoratori, prima contro il Governo

    Berlusconi adesso con il Governo Monti.
    Anche Quest’ Anno lo stesso

    copione di un film gia visto , un anno caratterizzato da pesanti tagli

    provocati dal dimensionamento scolastico che metteranno in serio

    pericolo il normale svolgimento delle attività.
    Rivolgo un appello a

    tutti coloro che come me si ritroveranno nell’ assoluta incertezza di

    riavere per il prossimo anno un incarico annuale , quel incarico che
    se
    pur annuale permettera’ di sopravivere , qualcuno ha anche osato
    dire
    che se anche Precari siamo sempre dei Privilegiati io sono
    convinto che
    i Privilegiati in questo Paese sono altri , pertanto
    chiedo una grande
    mobilitazione affinchè venga ripristinato uno dei
    principali diritti
    sanciti dalla Costituzione Italiana.
    RICOSTRUIAMO
    L’ITALIA ripartendo
    dalla Scuola perche’ un Popolo senza Istruzione e
    un Popolo senza
    futuro ,
    RICOSTRUIAMO L’ITALIA mettendo insieme la
    parte migliore del
    paese cha dal dopoguerra riusci a risollevarsi
    riportando sviluppo e
    riponedo la stessa come esempio nel Mondo .
    A
    questo Governo Chiediamo
    un inversione di Marcia con provvedimenti
    seri che colpiscano i Furbi
    mettendo a riparo le fascie piu’ deboli.

    Concludo pensando di esprimere
    un sentimento condiviso da chi come me
    vive da precario , ho sempre
    creduto nel Sindacato anche in momenti di
    sfiducia e scoraggiamento
    credo nel Sindacato inteso come risorsa a
    garanzia di tutti coloro che
    non hanno voce , un Sindacato forte ed
    autorevole che si rifa’ alle
    lotte di Umini come G.Di Vittorio ,
    Peppino Impastato,Pio La Torre,
    Placido Rizzotto, Uomino semplici ma
    decisi a Cambiare .

    Pietro Aprile

     

    Aggiungi commento