Migranti, giovani, precari, ambiente|giovedì, Novembre 26, 2020
Ti trovi qui: Home » Comunicati stampa » Elezioni amministrative 2012 – 3 nuovi Consiglieri Comunali per IDV, due donne e un uomo. Fine ingloriosa del PDL, si respira l’aria della rinnovata primavera di Palermo

    Elezioni amministrative 2012 – 3 nuovi Consiglieri Comunali per IDV, due donne e un uomo. Fine ingloriosa del PDL, si respira l’aria della rinnovata primavera di Palermo 

    Tempo di lettura: < 1 minuto
    “I primi risultati delle elezioni amministrative 2012 premiano il lavoro delle donne e degli uomini di Italia dei Valori” così si esprime, con molta felicità, il coordinatore provinciale Giovanni Iacono che prosegue :”A Chiaramonte Gulfi il candidato Sindaco Vito Fornaro che sostenevamo è oggi Sindaco e la nostra segretaria cittadina Stefania Pastorello è diventata Consigliere Comunale, siamo stati determinanti per la vittoria del Sindaco  e daremo il massimo contributo programmatico-amministrativo per il futuro sostenibile di Chiaramonte Gulfi. A Scicli siamo in ballottaggio con il Sindaco Cannata e i due eletti della lista “Scicli bene comune” sono stati il nostro coord. cittadino Guglielmo Ferro e la componente il coord. prov.le Bernadetta Alfieri”, in queste settimane assieme agli amici della lista Scicli bene comune e al PD lavoreremo per sconfiggere chi ha portato Scicli alle condizioni attuali. A Pozzallo avevamo già espresso la nostra contrarietà all’accordo PD-PDL di Roberto Ammatuna ed avevamo invitato iscritti e simpatizzanti a sostenere Luigi Ammatuna al quale chiediamo di non allearsi, per il ballottaggio, con gattopardi vari ma di proseguire nella chiarezza e nella coerenza e noi continueremo a stare al suo fianco. A S. Croce invece dove il partito, negli ultimi mesi, è fortemente cresciuto Il dato è al di sotto delle aspettative e richiederà una approfondita analisi del voto. Queste elezioni hanno segnato la fine, “prematura”, del PDL che non sa più come chiamarsi e che non è riuscito nemmeno a fare il primo congresso provinciale. Adesso si respira l’aria della rinnovata primavera di Palermo e la mala politica batte in ritirata “.

    Aggiungi commento