Migranti, giovani, precari, ambiente|mercoledì, Gennaio 20, 2021
Ti trovi qui: Home » Ambiente » MUOS: SINDACI DELLA PROVINCIA DI RAGUSA, ARPA O NON ARPA? (Comitato di base No Muos di Modica)

    MUOS: SINDACI DELLA PROVINCIA DI RAGUSA, ARPA O NON ARPA? (Comitato di base No Muos di Modica) 

    Tempo di lettura: 2 minutiModica (Ragusa), 28-04-2012. Ieri pomeriggio siamo stati presenti alla riunione del coordinamento dei Sindaci della provincia di Ragusa sul MUOS. In rappresentanza del Comitato c’erano Giorgio Abate, Sabina Civello e Giorgio Cavallo. “Ci è sembrato un incontro utile. Un primo passo è stato fatto. I sindaci, pressati dai comitati No Muos e dall’opinione pubblica, sono stati costretti ad uscire allo scoperto e chiederanno formalmente al Presidente Lombardo, grande sponsor dell’operazione MUOS, la sospensione temporanea dei lavori degli impianti satellitari militari a Niscemi. I Sindaci attendono informazioni “definitive” dall’ARPA che comunque non ha ancora ultimato un lavoro di monitoraggio sul pericoloso inquinamento elettromagnetico prodotto dalle antenne militari funzionanti già da venti anni nello stesso sito in cui stanno edificando pure il MUOS. Qualche Sindaco però si illude di avere informazioni sul Muos che forse non arriveranno mai”.
    Sosteniamo da tempo che l’ARPA non potrà dare alcuna informazione sulle paraboli militari MUOS in quanto non potrà misurare nulla: il MUOS infatti è in fase di costruzione e non ancora funzionante. Né a Niscemi né negli altri siti in cui hanno edificato le tre stazione di terra (Virginia, Hawaii, Australia). IL MUOS è una questione militare e i segreti e le omissioni dei signori delle guerre non consentiranno a nessuno di avere informazioni adeguate e degne di tale nome. L’ARPA potrebbe solo evidenziare che le antenne militari pre-esistenti e già funzionanti in quella zona sono altamente inquinanti e pericolose per la salute e che quindi ulteriori nuovi impianti come quelli del Muos non sarebbero facilmente tollerati.
    Peppe Cannella e Gianni Puccia invitano i Sindaci e in particolar modo il Sindaco di Modica a non essere eccessivamente attendisti. “Una cosa comunque ci sembra certa: l’ARPA a Ragusa sul MUOS non potrà darci tante informazioni. I Sindaci della provincia di Ragusa ne prendano atto e senza ambiguità alcuna si impegnino in ogni caso a chiedere definitivamente il blocco dei lavori dell’impianto satellitare militare MUOS di Niscemi in quanto il MUOS non solo potrebbe inquinare e danneggiare la salute ma E’ uno strumento di guerra nel Mediterraneo che devasta un bene comune stupendo della Sicilia: la Riserva della Sughereta di Niscemi. Noi non ci fermeremo, continueremo la nostra azione di informazione e di pressione e lo diremo forte anche alla “Tre giorni contro il Muos” che si terrà il 29, 30 Aprile e il Primo Maggio a Niscemi.”
    COMITATO DI BASE NO MUOS di MODICA
    nomuos@gmail.com
    beni.comuni@virgilio.it

    Info-contatti: Giorgio Abate, Peppe Cannella, Enrica Guerrieri, Giorgio Cavallo, Sabina Civello, Gianni Puccia
    (333-3067017; 334-3569147; 3381577126)

    Aggiungi commento