Migranti, giovani, precari, ambiente|domenica, Settembre 20, 2020
Ti trovi qui: Home » Comunicati stampa » La replica del sindaco di Vittoria alla FdS

    La replica del sindaco di Vittoria alla FdS 

    Tempo di lettura: < 1 minuto

    Prendiamo atto che il sindaco, anche se con fastidio e in modo stizzito, vuole predisporre gli atti deliberativi per la Carta di Pisa.
    Facciamo però notare che il problema non è approntare, o peggio annunciare in una conferenza stampa, atti “scontati” (cioè in svendita?).
    La determinazione di un amministratore si misura nella capacità di applicare in concreto le linee dettate dal codice etico.

    Ad esempio l’articolo 8 comma 3 enuncia un principio sacrosanto:

    “L’amministratore deve astenersi dall’assumere o esercitare cariche, professioni, mandati o

    incarichi che implichino un controllo sulle sue funzioni amministrative o sui quali, in base alle sue

    funzioni di amministratore, egli avrebbe il compito di esercitare una funzione di controllo”

    Eppure a Vittoria abbiamo un a consigliera / presidentessa commissione bilancio / assessore al bilancio. Abbiamo pure un consigliere / assessore / vicesindaco e un consigliere comunale anche assessore all’urbanistica e ai servizi sociali, queste persone non sono allo stesso tempo controllori e controllati?

    Le cose minute fanno comprendere quant’è vera questa voglia di legalità.

     

    Vittoria, 9/4/2012

    Davide Guastella, per la segreteria Rifondazione – Federazione della Sinistra (FdS)

     

    About the author: Giulio Pitroso

    Giulio Pitroso, nato nel 1989 a Ragusa. Laureato in Lettere Moderne a Catania, in Culture Moderne Comparate a Torino. Ha collaborato con Il Clandestino con Permesso di soggiorno, Sciclipress, IlMegafono.org. Ha diretto dalla sua fondazione Generazione Zero Sicilia fino al luglio 2012. Dallo stesso anno è presidente di Generazione Zero. I suoi articoli sono stati ripresi su Liberainformazione e i Siciliani giovani.

    Aggiungi commento