Migranti, giovani, precari, ambiente|giovedì, febbraio 20, 2020
Ti trovi qui: Home » Ambiente » Lettera aperta a tutti i cittadini niscemesi

    Lettera aperta a tutti i cittadini niscemesi 

    Tempo di lettura: 4 minuti

    Cari concittadini, care concittadine,

     

    Come tanti di voi già sanno, ma tanti ancora non sanno,da qualche anno a Niscemi si discute di un problema enorme che incombe su tutti noi, niscemesi e non, un problema di nome MUOS. Forse tanti di voi non sanno di cosa si tratta, cercherò di descriverlo nel più semplice dei modi. Il MUOS è un sistema di antenne paraboliche che gli USA stanno mettendo a punto per comunicazioni belliche e militari. Ad oggi, esistono nel mondo già tre impianti di questo genere:due di questi si trovano negli Stati Uniti, il terzo in Australia. Tutti e tre trovasi stazionati in zone desertiche dove non c’e’ presenza di insediamenti umani. Il quarto di questi sistemi MUOS sta per essere impiantato a3 kmdalla nostra città, dentro la base USA di contrada ULMO.,dove tutti voi già sapete si trovano impiantate circa 40 antenne per telecomunicazioni militari che già di per se’ emettono dei campi elettromagnetici che,come oramai e’ accertato da qualche anno,sono in grado di procurare disagi e problematiche alla salute di animali,piante,esseri umani.

    Da qualche mese dentro la stessa base USA sono già iniziati i lavori per l’installazione di queste antenne MUOS. La caratteristiche di tali antenne,una volta in regime di funzionamento, sarà quella di emettere un fascio di onde elettromagnetiche di elevatissima potenza,sicuramente superiore a quella emessa dalle 40 antenne già installate nella base, alle quali probabilmente si affiancheranno, onde elettromagnetiche di una tale potenza da estendere il loro raggio di azione per una superficie di oltre 100km. Come da tanti studi recentemente effettuati da seri e stimati professionisti che lavorano in ambito scientifico nazionale ed internazionale, e’ oramai appurato il fatto che tali onde elettromagnetiche possono provocare negli esseri umani gravi disturbi e patologie di natura estremamente seria. Le malattie a cui possono essere soggetti gli esseri umani in caso di prolungata esposizione a questo tipo di emissioni elettromagnetiche sono:
    -ustioni
    -tumori
    -leucemie
    -malformazioni ai feti
    -aborti
    -malattie infantili
    -lesioni celebrali
    -la morte

    Tali patologie potrebbero colpire chiunque di noi siciliani trovasi nel raggio d’azione del MUOS: per un raggio di circonferenza di oltre 100km, nessuno sarà esente. Ciò varrebbe a dire che non solo Niscemi, ma anche i paesi limitrofi, ossia Gela, Butera, Riesi, Mazzarino, Caltagirone, Scoglitti, Vittoria, Grammichele, Palagonia, Mineo, Comiso, Ragusa, Caltanissetta ecc. saranno investiti dagli stessi lutti e dagli stessi drammi che colpiranno indiscriminatamente tutti.

    La questione è seria. Il dramma incombe su tutti noi e nessuno, ripeto nessuno può ritenersi esentato dal reagire a questo sopruso ed a questa incombente tragedia di cui il MUOS sarà la causa principale. Purtroppo accade che su questo tema sia calato un opprimente silenzio stampa, dato che i media nazionali non hanno mai acceso i loro riflettori su quanto sta avvenendo nella nostra Niscemi, media che tacciono rendendosi anche loro complici dei soprusi commessi dagli Stati Uniti nei confronti della nostra città e nei confronti della nostra terra. Solamente qualche giornale e qualche tg locale e regionale danno risalto alla cosa, per di più non in maniera continua.

    Non tutti voi sapete che a Niscemi, da qualche anno a questa parte, opera un gruppo formato da ragazzi tra i 16 e i 30 anni che ha deciso di ribellarsi contro questa situazione, reagendo con manifestazioni, volantinaggio, sit-in, marce di protesta, dibattiti pubblici in piazza, con l’intento di rendere consapevole la popolazione niscemese e non, il più delle volte autofinanziando le loro iniziative. Tali ragazzi, denominatosi NO-MUOS, incontrano purtroppo gravi e notevoli difficoltà a diffondere il loro messaggio di protesta contro una situazione così angosciante, non trovando  nei concittadini e nella politica locale il consenso sperato. Per quanto operino fra mille difficoltà e mille frustrazioni, tuttavia tentano ugualmente di diffondere il loro messaggio di lotta in difesa della terra, della salute e del paesaggio. Solo grazie alla loro tenacia, al loro ingegno e ad un sapiente uso dei social network si sta riuscendo a smuovere qualche coscienza . Da segnalare che un forte appoggio viene loro fornito da personaggi di alta caratura e di forte personalità, come il giornalista Antonio Mazzeo, Graziano Bullegas del gruppo NO RADAR SARDEGNA, ed altri generosi e volenterosi personaggi appartenenti ad organizzazioni non di Niscemi.

    Quello che e’ da segnalare purtroppo e’ la constatazione del fatto che la società civile di Niscemi ben poco o niente ha fatto per dare supporto ed appoggio, sia fisico che morale, alle varie iniziative intraprese da questi generosissimi ragazzi che stanno dando l’anima per cercare di sensibilizzare l’opinione pubblica niscemese che sembra così caparbiamente passiva rispetto a quanto di terribile sta loro capitando addosso, preferendo mantenere un distacco a volte anche sbeffeggiatore verso questi giovani che in fin dei conti lottano anche per loro.
    Voglio dunque rivolgere un ulteriore appello a tutti i niscemesi di buonsenso e di buona volontà, e dire loro:

    GENTE DI NISCEMI: RISVEGLIATEVI DALLA VOSTRA INDIFFERENZA E DALLA VOSTRA APATIA; SE LA LOTTA DIQUESTI RAGAZZI FALLIRA’, TRA NON MOLTI ANNI ANCHE FRA DI VOI, ANCHE FRA DI NOI, SPECIALMENTE FRA DI NOI,COMINCERA’ A SCENDERE L’OMBRA DELLA MORTE, DEL DISASTRO, DELLA ROVINA DELLA SALUTE PUBBLICA E DELLA MALATTIA. NON VOLETE FARLO PER VOI? FATELO PER I VOSTRI FIGLI. SIETE STANCHI E NON AVETE FORZA DI LOTTARE PER VOI? LOTTATE PERLA SALUTE,LA VITA, IL BENESSERE ED IL FUTURO DEI VOSTRI FIGLI, E QUESTA FORZA E QUESTA VOLONTA’ VERRA’ A VOI.

    NON SAPETE COME FARE? ACCORRETE IN MASSA QUANDO QUESTI RAGAZZI VI CHIAMERANNO A RACCOLTA:SARANNO LORO I VOSTRI CAPI, E VI CONDURRANNO AL FUTURO.MA NON ABBANDONATELI. NON ABBANDONATELA LOTTA, NON ABBANDONATELA SPERANZA, NON CEDETE LE ARMI DI FRONTE ALLA FORZA BRUTA ED AL COMPORTAMENTO DISONOREVOLE DI CHI CI VUOLE PORTARE AL DISASTRO, E UN GIORNO, FRA MOLTI ANNI DA ADESSO, I VOSTRI FIGLI ED I VOSTRI NIPOTI SARANNO FIERI DI VOI.

     

    Lucia Santoro, No-Muos

     

     

     

    Aggiungi commento